Notizie Scorrevoli

La Scuola Pitagorica

  La vita di Pitagora è avvolta nel mistero, ... Read more

Gli Spiriti della Memoria

Gli Spiriti della Memoria Read more

Per Non Dimenticare - La fine della Guerra

Per non dimenticare Nel pomeriggio del 15 agos... Read more

E' Deceduta

La Sig.ra  Maiolo  Angela  Ved. Soverati   Read more

Per Non Dimenticare :Il Treno del Sole del '70

Per non dimenticare:  La Freccia del Sud del 1... Read more

La Prima Italia

  Prima di parlare di Roma – oggi capitale dell... Read more

Jacurso . Un Casale di Contadini in Lotta

  “ Ecco, / io e te, Meridione,... Read more

Per Non Dimenticare :Il Treno del Sole del '70

Per non dimenticare:  La Freccia del Sud del 1970

I moti di Reggio del 1970 per Reggio Capoluogo , Boia chi Molla e l'incidente ferroviario di Gioia

 

Freccia del Sud o Il Treno del Sole era comunque  il treno dell’Emigrazione. Arrivava da Palermo con destinazione Torino ma quel giorno   quei meridionali , siciliani e calabresi diretti a Torino, non ripartìrono dalla stazione di Gioia Tauro .

All’ingresso della stazione  “non funzionarono gli scambi “ , si disse nell'immediato , e alcune carrozze  si adagiarono su fianco fuori dai binari. Incidente dovuto a cattiva manutenzione ma poi, invece, fu una strage premeditata e organizzata . Una delle tante in quel periodo della  “Strategia della Tensione “.

Otto stragi ancora senza verità, da Ustica a Peteano, dall’Italicus ai fatti di Piazza Fontana e Piazza della Loggia, da Gioia Tauro e Bologna e fino al Rapido 904. Inquietante un incidente stradale ,nell'immediatezza del deragliamento , di un gruppo di giovani anarchici che rientravano in macchina sull'autostrada verso il nord. L'incidente troppo equivoco si verificò dopo Gioia .

Composto da diciotto carrozze , il "Treno del Sud" trasportava più di duecento persone da Palermo a Torino, ed i macchinisti dovettero attuare una  frenata di emergenza. Fatale in quanto persero la vita sei persone e tanti furono i feriti gravi. Era il 22 luglio 1970. Furono indagati i macchinisti, capostazione  e tecnici ma la verità, parziale, apparve  l’uso dell’esplosivo. Il resto è ancora mistero.

Si viveva a Reggio un pesante clima di sovversione con la rivolta per reggio Capoluogo e tanto di altro...

 

L'Onle. D'ippolito M5S per il ricordo della tragedia

 

 

franco casalinuovo jacursoonline

Banner

Banner
Ora Esatta
Immagine casuale
jacurso-11.jpg
Sondaggi
Quale sezione ritieni più Interessante