Notizie Scorrevoli

ALI SUL MEDITERRANEO

ALI SUL MEDITERRANEO Per il terzo anno co... Read more

La Prima Italia

  Prima di parlare di Roma – oggi capitale dell... Read more

Il Custode della Memoria

A fronte dei famosi palazzi d’arte , che han... Read more

La Repubblica

  E’ l'anno  in cui, diversamente da come si... Read more

Son Tornati gli Uccellini

Le campagne sono piene di Uccellini “ Le c... Read more

Posa Suffrijuta cu Taccuni

Posa Suffrìjùta ... cu Tàcchi di Gf Maiora... Read more

Per Non Dimenticare Falcone e Borsellino

23 maggio – Il Giorno del Ricordo Im... Read more

Per Non Dimenticare

Accadde  Oggi:  9 maggio 1978, l'assassinio di... Read more

25 Aprile - La memoria non è una sola

La Memoria non è una Sola» L’epidemia  pr... Read more

Solidarietà verso le Famiglie meno Abbienti".

Riservata ai disoccupati e a quanti non benef... Read more

In nome della Legge

 

Nell’ambito di una serie di iniziative,  inserite nel programma  estivo,  si svolgerà  presso la sala conferenze di  Via Nazionale il convegno  “ In nome della Legge - Giornata della Legalità ”  pensato e organizzato dall’Assessore Antonio Ciliberto - Vicesindaco.

 

 

Parteciperà , tra gli altri, il prefetto di Catanzaro Dott.ssa  Ferrandino , la Dott.ssa Ruberto del Tribunale dei Minori , il Capitano Bucalo della Compagnia Carabinieri di Girifalco , gli  Avv. Dott.sse  Stefania Valente - Dottore di ricerca nella Teoria del  Diritto - e Elvira Iaccino referente dell’Associazione Libera .

La memoria di Francesco Tramonte sarà ricordata con la    presenza della figlia Stefania mentre per la parte politica relazionerà l’Avv. Arturo Bova da Amaroni  - Presidente Reg.  della Commissione antindrangheta .

Jacurso sarà ben rappresentato e con orgoglio dalle Dott.sse Daniela Lagani e Serena Ciliberto entrambe Magistrato rispettivamente a Crotone e Perugia .  “ Donne in Magistratura “ che vestono la toga “con professionalità ed orgoglio” nelle rispettive sedi del Tribunale.  Fanno onore e merito a quelle donne che, per un “pregiudizio” di genere, furono   nel passato “ discriminate ” e che oggi ricoprono questi incarichi di grande responsabilità per lungo tempo  a esse precluse pur da uomini insigni .

Ritenevano che le donne  in quel ruolo, per loro natura, non avrebbero potuto svolgere funzioni giurisdizionali; che le donne ne erano incapaci o quantomeno “naturalmente inadatte” per una professione che richiede “grande equilibrio” che, si diceva, alle donne “difetta per ragioni fisiologiche

 

“…Magistratura, Magistrati e Donna Magistrato

Questo l’epilogo che interessa più da vicino il nostro piccolo Comune  che in un  trascorso , lontano e recente , ha annoverato non un solo Magistrato e che nel presente riscopre  ancora questo onore per merito delle due nostre giovanissime “ Donne Magistrato”.

Quelle donne che, per un “pregiudizio” di genere, furono “discriminate” da uomini insigni e padri Costituenti che ritenevano che esse, per loro natura, non avrebbero potuto svolgere funzioni giurisdizionali; che le donne ne erano incapaci o quantomeno “naturalmente inadatte” per una professione che richiede “grande equilibrio” che, si diceva, alle donne “difetta per ragioni fisiologiche

Non sarà  una serata retorica né la celebrazione di principi astratti. Potrà  invece  essere l’occasione per un approfondimento e una riflessione sui temi fondamentali  legati alla vita delle istituzioni, alla loro credibilità e affidabilità,  alla capacità di essere ancora un punto fondamentale di tenuta vista come  prima linea democratica,  soprattutto in relazione a ciò che i cittadini percepiscono e pensano all’indirizzo delle stesse istituzioni.

E’ lecito, poi,  pensare  e riflettere sulla trasparenza e buona amministrazione,  che  spesso non lo è  anche quando  si organizzano convegni sulla legalità, attraverso  la gestione  dei  suoi atti , di chi autorizza , certifica , giudica , da ascolto  o nega , concede o nega , dimentica   volutamente le istanze dei cittadini , guarda con disparità di trattamento e non considera equa la condizione di chi denuncia .

Come associazione pensiamo ,infine ,  che si possa parlare anche di questo come è vero che in altro convegno sia stato raccomandato  da un altro insigne e valido magistrato, che Jacurso ha avuto l’onore di accogliere e di ascoltare come testimonianza ricco di esperienze e riflessioni, e che adesso ha il dovere di non dimenticare  e applicare soprattutto i suoi ammonimenti.


Introdurrà il Sindaco di Jacurso , Ferdinando Serratore , mentre  il dibattito sarà condotto dall’Assessore Ciliberto.

 

 

 

 

 


 

franco casalinuovo   ass. cult. Kalokrio   jacursoonline

Banner

Banner
Ora Esatta
Immagine casuale
jacurso-10.jpg
Sondaggi
Quale sezione ritieni più Interessante