Notizie Scorrevoli

prova

"La prima notte ho dormito in auto". Inizia così l... Read more

E' Deceduta

E' deceduta la Sig.ra Serratore  Rosa   Read more

Per non Dimenticare Mauro Rostagno e Federico Aldovrandi

  Accadde Oggi  a questi due italiani  Rostagn... Read more

La Via Del Cuore

      La Via del Cuore Sono trascorse poch... Read more

Per non Dimenticare Don Puglisi

  Papa Francesco a Palermo ricorda don Puglisi:... Read more

Per non Dimenticare Cento Anni

  Quel giorno, nel 1918, l’esercito dell’Aust... Read more

Il Cuore in Testa

 

Progetto Cuore

Promosso  e organizzato dal Dott. Ferdinando Serratore , Sindaco di Jacurso, il programma di prevenzione è iniziato con buoni auspici nella serata del 26. Pioggia e vento hanno condizionato la serata ma la partecipazione è stata apprezzabile vista la  larga presenza femminile. Tra gli intervenuti in sala, inoltre, diverse  figure professionali  dell’ambito sanitario e medici di base dei paesi limitrofi.

 

Arriva anche a Jacurso il Progetto per la Prevenzione Cardiovascolare.

Ha introdotto il Sindaco Serratore che, dopo i brevi saluti e il ringraziamento perché  l’iniziativa ha colto e svegliato  l’interesse collettivo sulla prevenzione e soprattutto il desiderio di conoscenza che solo la qualificata presenza del Prof. Ceravolo consentiva di interessare  le coscienze e schiarire  tanti dubbi.

Offrire a tutti i cittadini la possibilità di sottoporsi ad uno screening cardiologico gratuito era anche nel mio intento, ha proseguito il Dott. Serratore, considerato che l’esperienza mi porta a constatare quanto ignorano alcune persone  di “ portarsi dentro “ patologie cardiovascolari latenti.   . Si tratta di un evento estremamente importate per la gente di questa piccola collettività di Jacurso  in quanto le uniche tappe in questo territorio sarebbero state tenute in altri più popolosi centri.”

Nello specifico, è stato reso possibile e sarà  disponibile  gratuitamente uno  screening di prevenzione cardiovascolare comprensivo di esame elettrocardiografico e screening aritmico.

All’uopo  tutti i partecipanti hanno dato l’adesione in gruppi cadenzati e già da martedi è in attuazione con proseguimento  sino od oltre il sei di dicembre.

Il problema principale ,ha proseguito il Sindaco , è assicurare cure e prevenzione a tutti, concetto e intento  che  ha rilevato anche il direttore della Cardiologia UTIC  P.O.L.T. di Lamezia, illustrando  il lavoro che si sta facendo nell'Asp di Lamezia  per migliorare l'assistenza territoriale e destinare solo ai casi acuti i ricoveri ospedalieri, insistendo sull'esigenza di prevenzione e opportuna diffusione dei punti deputati alle cure delle cronicità.

Oltre alle tante informazioni sull’attività del cuore , accompagnate da una accurata serie di diapositive e video ,il Dott. Ceravolo si è poi soffermato sulla preparazione di coloro che attendono ai primissimi soccorsi e la vicinanza di un centro di primo soccorso, quanto lo è Lamezia per il circondario e la disponibilità a Jacurso di un defribillatore  .  “ Reparto di cardiologia in notevole ripresa “ come afferma il dott. Ceravolo che , prosegue il Dott. Serratore , “ Dopo appena 20 giorni dall’arrivo del nuovo primario di Cardiologia, il dottore Roberto Ceravolo,  il reparto del Giovanni Paolo II  ha ripreso le attività in sala operatoria che erano state sospese da ormai 7 anni , cagione  dei continui ridimensionamenti o soppressioni che si sono registrati negli ultimi anni .

"Una buona notizia l’impianto di un defibrillatore al cuore di una signora  sia per la città di Lamezia che l’intero territorio lametino, - si legge in una nota dell'Asp - in quanto l’utenza potrà evitare di recarsi a Catanzaro, e perdere tempo prezioso, per effettuare delle prestazioni che possono essere eseguite direttamente nell’ospedale lametino, dove sono presenti professionalità e strutture adeguate".

Interventi ora possibili senza che i pazienti si rechino a Catanzaro e  sui quali   si può già intervenire in soli 10 minuti, come per le coronografie e le angioplastiche.

Soddisfazione ha espresso il dott. Venturi da san Pietro a Maida che ha portato il suo contributo ponendo anche la necessità di una maggiore attenzione verso le periferie e soffermandosi su alcune tematiche  che interessano i medici di base e alcune strutture da loro stessi messi in essere a sollievo dei pazienti “ perififerici “.

In queste settimane sono in corso altri appuntamenti sulla prevenzione Tiroidea che si sta diffondendo in modo anche preoccupante e che il il Sindaco ha manifestato di porre qualche attenzione e informazione.

 

Ampio e interessante il contributo del Dott. Venturi ( San Pietro a Maida ) sulla Sanità Periferica , il lavoro dei Medici di Base e i Presidi Medici istituiti a difesa della collettività

 

 

 

 

franco casalinuovo  jacursoonline    ass. cult  KaloKrio

Banner

Banner
Ora Esatta
Immagine casuale
jacurso-8.jpg
Sondaggi
Quale sezione ritieni più Interessante