Notizie Scorrevoli

ALI SUL MEDITERRANEO

ALI SUL MEDITERRANEO Per il terzo anno co... Read more

Enrico Mattei

  Enrico Mattei Alle 18,40 del 27 ottobre 1... Read more

Ci Siamo

XX   Da poco sono state  superate le 170.000 vi... Read more

Erano i Giorni della Merla

Il Platano di Curinga. E' il platano millenar... Read more

E' scomparso a Soriano

  E' scomparso V. Fatiga   Read more

Jacurso e Lamezia

Jacurso e Lamezia Read more

Alla Ricerca del Futuro

  Fanno parte di quel mondo vissuto anche i fra... Read more

E' Deceduto

Giuseppe  Serratore   Read more

Ultimi Frammenti di un Mondo Perduto

  Tanto ma tanto tempo fa gli Dei cercavan... Read more

E' Deceduta

Maria Ciliberti   Read more

Lavori alla Parrocchia

 

 

 

Chiesa  San Sebastiano Martire

 

Presto Interventi di restauro alla Chiesa Parrocchiale

 

Facendo ,anche,seguito a varie  richieste e segnalazioni...

 

Tra qualche giorno ,pare, dovrebbero iniziare i lavori alla/nella

Chiesa parrocchiale di  San Sebastiano. Pare,  perché si sta

provvedendo a trasferire  altrove quanto di ingombro per i lavori.

Le solite persone, i soliti impegni e i soliti gesti. Giovanna, le  Nine , Nunzia, i Cicci ,Tonino… Non conoscendo concretamente l’entità dei lavori previsti e nemmeno il tipo di intervento mirato,  non si può ipotizzare quali settori della Chiesa saranno interessati al nuovo intervento.

Pare che  principalmente si voglia riaprire “ quell’ala” di sinistra che tutti abbiamo conosciuto come  “Sala di Azione Cattolica e che successivamente fu ancora modificata con l’impianto di un solaio ed una stanzetta di servizio.

Altro intervento potrebbe riguardare  la facciata esterna e probabilmente il rifacimento del soffitto “partorito” in modo “ indecoroso “ dopo una gestione  durata  quasi  … sei lunghi anni.

Andrebbe anche ricostruito l’impianto elettrico che  ,rifatto nel precedente intervento, non ha aggiunto una migliore  efficienza  e sicurezza all’esistente (considerazione personale ) ma pare non sia, al momento ,giustamente previsto.

Per le nostre conoscenze   l’intervento necessario dovrebbe interessare ,come priorità , la struttura del campanile ,opera posticcia e "poggiata" sulla struttura lignea (ma al tempo con maestria non disponendo diversamente) . Quel che resta da considerare ,con prudente accortezza, è che il patrimonio, a corredo della chiesa e che resterà ancora all’interno  non vada disperso o distrutto come capitato in passato  ( esisteva un locale di servizio per questo tipo di necessità soppresso con l'ultimo intervento).

Non si potrà condividere –per esempio - la “soluzione“  del passato di sbarazzarsi dell’antico vecchio mobilio (arte veramente povera) e del suo contenuto (libri, registri, verbali e tant’altro appartenenti alla sala dell'Azione Cattolica ).

Don Emanuele ha rassicurato in merito e abbiamo motivo di credere alle sue intenzioni.

….Quell’ala che volge ad orientecome scriveva Don Antonio Panzarella nell’800… fu costruita per volontà di Michele Bilotta, medico in Jacurso, per farne la sede dell’Ordine “Congregazione Madonna della Salvazione”. Primo Priore fu  Serratore Pietro e subito dopo lo stesso Michele Bilotta.

Successivamente  con l’alluvione del ’51 furono murate le arcate per fare riparo alle famiglie “alluvionate”. Don Adolfo Guzzo (Vena di Maida )  -Arciprete dopo la morte di Don Vito Provenzano ( Filadelfia) – la mantenne in quella condizione e ne fece la sede dell’Azione Cattolica rimasta in essere sino agli anni ’70 e ‘ 80 con Don Vittorio Penna (Cenadi) ,Arciprete in Jacurso per lungo tempo e del quale si mantiene un affettuoso ricordo per la sua umiltà .

Non è per una sorta di nostalgia ma ,sino alle ultime generazioni ,tutti abbiamo appiccicato una manata di ricordi a quei muri della "Sala" e non solo… mentre tutti  i Don ...passavano e noi crescevamo.

Una considerazione  registrata a più voci:

Quando si compiono queste  iniziative ,certamente lodevoli ,non guasterebbe  certo  un gesto di attenzione anche verso la   "jacursanità" che  ne trarrebbe un coinvolgimento positivo  considerato che  talvolta  alcune scelte non sono andate a buon fine o non sono state del tutto condivise da chi a Jacurso ci rimane e , a tratti, gli vuole pure un po di bene.

Congregazione "Madonna della Salvazione "

Nella prima lezione questi fu surrogato dal fu Michele Bilotta , sotto di cui fu costruita quell’ala a levante della Chiesa

Alla morte dello stesso , avvenuta il 12 agosto 1898 , venne eletto Priore il farmacista Don Bruno Dattilo

Per memoria  5  settembre  1899 Franciscus  Ant. Arc.Panzarella

 

Quell'ala a levante ...

Ala fatta costruire dalla Congregazione "Madonna della Salvazione " per volontà del suo Priore il Dott.Michele Bilotta nel 1898 :morirà il 12 agosto dello stesso anno curando la " gente " di Jacurso colpita da una epidemia della quale resterà vittima.

Si smontano dalla parete i globi e i quadretti della Via Crucis.


i giovani della parrocchia hanno già movimentato abbastanza materiale

...da portare altrove

fa freddo ! Santo Marco Salvatore Enzo  scaricano

interno dell'ala come allo stato attuale si presenta

promessa mantenuta dai giovani della Don Bosco.Nella foto Luca e Mario

Banner

Banner
Ora Esatta
Immagine casuale
jacurso-7.jpg
Sondaggi
Quale sezione ritieni più Interessante