Notizie Scorrevoli

prova

"La prima notte ho dormito in auto". Inizia così l... Read more

E' Deceduta

E' deceduta la Sig.ra Serratore  Rosa   Read more

Per non Dimenticare Mauro Rostagno e Federico Aldovrandi

  Accadde Oggi  a questi due italiani  Rostagn... Read more

La Via Del Cuore

      La Via del Cuore Sono trascorse poch... Read more

Per non Dimenticare Don Puglisi

  Papa Francesco a Palermo ricorda don Puglisi:... Read more

Per non Dimenticare Cento Anni

  Quel giorno, nel 1918, l’esercito dell’Aust... Read more

La Via Del Cuore

 

 

 

La Via del Cuore

Sono trascorse poche settimane da quando Jacurso, il più piccolo dell’Unione dei Comuni Monte Contessa, e tra i più piccoli del comprensorio Lametino,  si è dotato di un apparecchio per la defibrillazione.

L’amministrazione Comunale , infatti, installando all’esterno della locale Farmacia De Sando, un Defibrillatore DAE , può già disporre  di un dispositivo salvavita che, in caso di arresto cardiaco, riduce notevolmente la mortalità.

"Questo è un giorno importante – ci ha detto il Sindaco Ferdinando Serratore perché siamo riusciti a dare un servizio alla popolazione che abita in questo piccolo comune dove i servizi sono più che mai necessari alle persone anziane e alle persone con diverse disabilità.. Un defibrillatore è un salvavita nel nostro paese; speriamo di non averne mai bisogno, ma all’occorrenza c’è.”

Un dispositivo salvavita, scriviamo, che in caso di arresto cardiaco, se utilizzato in tempi rapidi, riduce notevolmente la mortalità.

“ Per me, conclude il Sindaco , è un grande onore, oltre che un dovere civico, essere il promotore e partecipare a questa importante iniziativa che vede coinvolti anche i volontari del luogo  la cui formazione è stata affidata al Centro Regionale guidata dal Dott. Dionigi Clausi . Il corso ha curato anche la formazione sotto l’aspetto pratico e frontale e si è orientata al Basic Defibrilation adulto , Bambino e Lattante “.

L’amministrazione, rendendo Jacurso un Comune cardioprotetto, rimarchiamo da jacursoonline, ha fatto un gesto di grande civiltà e sensibilità verso tutti i cittadini che vivono qui , verso quelli che  rientrano nel periodo estivo e quei , anche se pochi , turisti che visitano il più piccolo ma gradevole comune del circondario . Con poche risorse a disposizione si è riusciti a compiere questo gesto di attenzione  e sarebbe davvero importante che tutti gli altri comuni seguissero questo esempio, così da avere un comprensorio  cardioprotetto.

Bisogna dare atto che il Dott. Nando Serratore , Sindaco di Jacurso ,  lavora presso  la Struttura Ospedaliera  di Lamezia con riconosciuta abnegazione , altruismo e competenza, nell’ambito della cardiologia, praticamente da sempre e quindi per la sensibilità verso questa insidia sanitaria si è attivato mettendoci dentro tutte le energie

Come Associazione riteniamo di porre all’attenzione della collettività questi eventi, al di sopra di qualsivoglia considerazione , condividendo con la partecipazione , la conoscenza dei più importanti aspetti della salute e delle malattie i cui segnali a volte restano ignorati e disattesi.

 

 

Cos’è un defibrillatore e come funziona

Il defibrillatore è un apparecchio salvavita in grado di rilevare le alterazioni del ritmo della frequenza cardiaca e di erogare una scarica elettrica al cuore qualora sia necessario. L’erogazione di uno shock elettrico serve per azzerare il battito cardiaco e, successivamente, ristabilirne il ritmo.

Generalmente, un defibrillatore è composto da due elettrodi che devono essere posizionati sul torace del paziente (uno a destra e uno a sinistra del cuore ) e da una parte centrale dedicata all’analisi dei dati da essi trasmessi.

Il defibrillatore DAE , in dotazione ,completamente automatico, necessita solamente di essere collegato al paziente e di essere acceso. A differenza dei defibrillatori semiautomatici esterni, infatti, una volta riconosciuto lo stato di arresto cardiaco, procede in autonomia all’erogazione dello shock al cuore del paziente.

Questo e tanto altro sono conoscenza e competenza dei volontari dei quali la nostra collettività potrà disporre .

Nei prossimi giorni un altro appuntamento importante, sempre a Jacurso :

Metti il Cuore in Cassaforte

Convegno organizzato per la prevenzione cardio-vascolare . Un importante appuntamento che vede  la partecipazione di autorevoli competenze professionali come il Dott. Ceravolo e la Dott. ssa De Luca .

Moderatore del convegno il Dott. Serratore ,Sindaco di Jacurso , che ha anche proposto e organizzato l’evento .

 

Mantenere un cuore in salute è fondamentale per prevenire diverse malattie che possono riguardare il muscolo cardiaco e l’apparato cardiocircolatorio, con gravi conseguenze sulla qualità della vita. L’invecchiamento, gli stili di vita non corretti (ad esempio l’alimentazione, il vizio del fumo, la sedentarietà), eventuali patologie già esistenti, casi di familiarità, possono influenzare l’insorgere di problematiche cardiologiche. È fondamentale, ad una certa età, eseguire quindi uno screening per valutare la salute del proprio apparato cardiocircolatorio.

Dai 40 anni, per gli uomini, ed i 50, per le donne, è bene effettuare un check up cardiologico, consigliato soprattutto per i soggetti a rischio (chi soffre ad esempio di: ipertensione arteriosa, diabete, obesità, stress…). Con la visita cardiologica è possibile, infatti, diagnosticare in modo precoce un disturbo cardiaco e valutare la natura di eventuali sintomi avvertiti dal paziente, quali: affanno, dolore toracico, palpitazioni anomale.

 


Arresto cardiocircolatorio e arresto cardiaco:

quali sono le cause?

La maggior parte degli infarti si verifica a causa della formazione di  un trombo (coagulo di sangue) che va ad ostruire una o più arterie coronarie. L’infarto è la morte di una parte del muscolo cardiaco (miocardio), dovuta a un’ischemia prolungata, cioè al mancato apporto di sangue per un certo periodo di tempo. Nella fase acuta dell’infarto, le complicanze più importanti sono l’insorgenza di aritmie e di un deficit della funzione di pompa del cuore, il cosiddetto scompenso cardiaco. Oltre i 65 anni lo scompenso cardiaco rappresenta la prima causa di ricovero in ospedale. Si tratta di  un’alterazione della struttura e della funzione cardiaca che porta a un’insufficiente funzione di pompa del cuore (gli organi e i tessuti ricevono quantità insufficienti di ossigeno) scatenando una reazione dell’organismo che può aggravarsi fino a portare all'edema polmonare acuto e alla morte. Le conseguenze dello scompenso sono: affanno, ridotta tolleranza allo sforzo, affaticamento, gonfiore (edema).

 

 

Tiroide : nel nostro comune diversi casi di Tiroidismo

 

 

 

26 Novembre Lunedì

 


 

franco casalinuovo    jacursoonline  Ass.Cult  KaloKrio


 

Banner

Banner
Ora Esatta
Immagine casuale
jacurso-2.jpg
Sondaggi
Quale sezione ritieni più Interessante